di Manjula Apu

Il 4 aprile 1976 la premiere in USA a Washington, D.C. del film Tutti gli uomini del presidente. Nel cast: i magnifici Robert Redford e Dustin Hoffman, alla regia Alan J. Pakula.
4 Oscar vinti nel 1977 e altrettante nomination,
la storia vera dell’inchiesta giornalistica di due giornalisti che sollevò il caso dello scandalo Watergate che portò alle dimissioni del presidente repubblicano Richard Nixon. L’influenza di Robert Redford nei confronti della produzione e del regista Alan J. Pakula fu davvero estrema, tanto che si potrebbe definire un suo film. Non solo fu Redford che si era assicurato i diritti dal libro di Woodward e Bernstein, ma in pratica scelse Dustin Hoffman come co-protagonista.
Curiosità
Le riprese del film in realtà non vennere effettuate nella sede di 1150 15th Street, NW. Il Post negò l’autorizzazione. I progettisti del set hanno però preso le misure degli uffici del giornale, fotografato tutto, addirittura scatole di spazzatura del Post furono recuperate e trasportate sui due teatri di posa dei Burbank Studios di Hollywood.
C’è stata la massima attenzione a riprodurre con accuratezza e autenticità. Sono state anche acquistate quasi 200 scrivanie a 500 dollari l’una dalla stessa azienda che ha venduto scrivanie al Post nel 1971.